News

Da sempre, per il Made in Italy, gli Stati Uniti d’America sono stati un punto di riferimento per tutto quanto concerne il commercio di beni e servizi, sia in termini di import che export.

In particolare, l’export italiano verso gli Stati Uniti cresce costantemente da un decennio e ha toccato quota 49,4 mld di euro nel 2021 (+ 16,5% rispetto all’anno precedente - elaborazioni Ambasciata d’Italia su dati Agenzia ICE di fonte ISTAT).


Made in Italy e Florida: un binomio eccellente

Le esportazioni italiane negli USA sono principalmente concentrate nei settori dei macchinari, prodotti del sistema/persona, mezzi di trasporto, chimica e farmaceutica, agroalimentare e bevande. Quanto, invece, agli investimenti italiani negli USA si concentrano per lo più nei settori di meccanica e mezzi di trasporto, arredamento ed edilizia, moda, servizi e agroalimentare. In particolare, il flusso di investimenti italiani in USA ha raggiunto quota 3,3 mld di euro nel 2018 (elaborazioni Ambasciata d'Italia su dati Eurostat e EIU).

Gli Stati Uniti sono da sempre un ambiente particolarmente business friendly, che significa che le normative, l’apparato federale-statale e burocratico (sistema-paese), in generale, sono improntati a supportare la crescita e lo sviluppo delle imprese, sia locali che estere. Infatti, come accade per molti mercati occidentali, negli USA l’investitore straniero è esattamente equiparato all’investitore-imprenditore locale.

Tra gli stati degli USA che, negli ultimi anni, si sono rivelati particolarmente attrattivi per il Made in Italy spicca la Florida: una delle economie più virtuose degli USA (quarto stato federato USA per PIL nel 2019, 947,5 mld di dollari) che se non facesse parte della federazione sarebbe la diciassettesima economia mondiale.

L’Italia è l’undicesimo fornitore mondiale della Florida di beni e servizi: l’export del Made in Italy nello stato federato ha raggiunto quota 2,3 mld di dollari nel 2019. Quanto ai beni, la maggior parte delle esportazioni italiane in Florida si concentra nei seguenti settori:
  • ­ reattori nucleari, caldaie, macchine, apparecchi e congegni meccanici;
  • ­ bevande (anche alcolici);
  • ­ navigazione marittima o fluviale;
  • ­ mobili, mobili medico-chirurgici e costruzioni prefabbricate;
  • ­ vetture automobili, trattori, velocipedi, motocicli ed altri veicoli terrestri;
  • ­ macchine, apparecchi e materiale elettrico e loro parti; apparecchi per la registrazione o la riproduzione del suono, apparecchi per la registrazione o la riproduzione delle immagini e del suono per la televisione;
  • ­ ceramiche.

Florida: quadro macroeconomico e incentivi

Il forte dinamismo economico della Florida è dato da una pluralità di fattori, fra cui spiccano la posizione geografica, la prossimità al continente del Sud America e una politica fiscale e legislativa a favore delle imprese.


La Florida è il ventiduesimo stato federato USA per superficie (170.312 km2) con 67 contee e confina a nord con Alabama e Georgia, a sud con l’Oceano Atlantico e a ovest con il Golfo del Messico. È anche il terzo stato USA per popolazione (21,5 mln nel 2020) ma non è solo Miami: la capitale, infatti, è Tallahassee e sono presenti altre tre aree metropolitane quali Orlando, Jacksonville e Tampa.

Tutto questo rende, dunque, la Florida un’area da considerare non solo per progetti di sviluppo commerciale ma anche per progetti di sviluppo produttivo. Per rendere l’idea di quanto il sistema-paese sia pro business basti considerare (a mero titolo esemplificativo e non esaustivo) le seguenti esenzioni fiscali statali:
  • ­ nessuna imposta sul reddito delle cosiddette “S-corporations”, ovvero le piccole imprese;
  • ­ nessuna imposta sul reddito delle persone fisiche;
  • ­ nessuna imposta di concessione (franchise tax) sul capitale;
  • ­ nessuna imposta statale sulla proprietà;
  • ­ nessuna imposta sulla vendita e uso di macchinari e attrezzature usati da un’impresa nuova o in espansione;
  • ­ nessuna imposta sulla vendita e uso di parti, materiali, e manodopera impiegati nella riparazione di macchinari e attrezzatura;
  • ­ nessuna imposta sulla vendita e uso di alcuni combustibili (incluso il gas naturale) impiegati nei processi produttivi;
  • ­ nessuna imposta sulla vendita e uso di macchinari impiegati principalmente nei processi di ricerca e sviluppo;
  • ­ nessuna imposta sulla vendita e uso di spese legate alla manodopera nei processi di ricerca e sviluppo;
  • ­ nessuna imposta sulla vendita e uso di attività commerciali legate all’industria spaziale.
A tali incentivi si aggiungono anche quelli per la formazione in azienda, per la creazione di nuovi posti di lavoro e quelli destinati agli investimenti di alto valore nei settori cd. “prioritari” per il Governo della Florida: manifatturiero, aeronautica e difesa, life sciences, clean energy, information technology, servizi finanziari e professionali.

Nell’ultimo caso, però, per poter beneficiare degli incentivi è necessario che il progetto imprenditoriale preveda la creazione di un numero di posti di lavoro non inferiore a 10, che si mantenga un livello medio-alto degli stipendi dei posti di lavoro creati, che il progetto sia localizzato in specifiche aree del territorio della Florida e che abbia una certa propensione all’export (soprattutto in direzione del centro-sud America). 


Published in EXP Legal

Lo Studio EXP Legal è lieto di invitarLa all'evento:


"STRATEGIE DI EXPORT PER LE PMI DI SALERNO"
Seminario sulle opportunità e sugli strumenti di supporto all'internazionalizzazione e all'export delle Micro-PMI con sede nella provincia di Salerno

Salerno, 22 giugno 2022
h 10:00 - 13:00
Camera di Commercio di Salerno
Salone Genovesi, Via Roma 29

L'evento sarà l'occasione non solo per approfondire i modelli strategici più adatti ad esportare e i nuovi mercati di sbocco per il Made in Italy ma anche per fare il punto su tutte le soluzioni operative che il legislatore e le istituzioni mettono a disposizione dell'internazionalizzazione delle PMI (dal credito all'export agli strumenti assicurativi, dal contratto di rete alla finanza agevolata).


Programma

Ore 9:00 | Registrazione dei partecipanti

Moderatore | Avv. Giorgio Cherubini, Senior Partner Studio Legale EXP Legal 

Ore 9:30
| Saluti di benvenuto

- Michele Strianese
, Presidente della Provincia di Salerno
- Alessandro Ferrara, Assessore al Turismo e alle Attività Produttive del Comune di Salerno
- Avv. Antonello Corrado, Senior Partner Studio Legale EXP Legal e Rapp.te, per Roma e Centro Sud, della Italy-America Chamber of Commerce Southeast - Miami

Ore 10:00
| Introduzione ai lavori

Prof. Giuseppe Funicelli, Presidente AIIM - Associazione Imprese Italiane nel Mondo

Ore 10:15 | Anatomia dell'export salernitano: nuovi mercati di sbocco e modelli strategici
Avv. Stefano Rossi, Senior Associate Studio Legale EXP Legal

Ore 10:40 | Le soluzioni assicurativo-finanziarie di SACE a supporto dell’export
Dott. Pasquale Busiello, Account Manager PMI Campania SACE S.p.A.

Ore 11:00 | Le iniziative e i progetti di Confindustria a supporto dell'espansione internazionale delle imprese del territorio
Stefania Rinaldi, Vicepresidente Confindustria Salerno delegata all’internazionalizzazione

Ore 11:20 Coffee break

Ore 11:40 | Il contributo della CNA nell’internazionalizzazione dell’artigianato delle PMI
Lucio Ronca, Presidente CNA Salerno

Ore 12:00 | Reti di impresa per l'internazionalizzazione: un progetto per le PMI salernitane
Avv. Stefano Rossi, Senior Associate Studio Legale EXP Legal

Testimonianze:

- Andrea Fuccaro, CEO ABF Consulting (Polonia)
- Federica Bertollini, Managing Partner NUR International Group Dubai (Emirati Arabi)
- Salvatore Scafuri, Presidente Confcooperative - Comitato Territoriale di Salerno


Ore 12:30 | Chiusura dei lavori
Avv. Antonello Corrado
, Senior Partner Studio Legale EXP Legal e Rapp.te, per Roma e Centro Sud, della Italy-America Chamber of Commerce Southeast - Miami

Ore 12:40
| Q&A


Ore 13:00 | Apetitivo di saluto e networking

*EVENTO GRATUITO*

Per ragioni organizzative, si richiede la registrazione utilizzando il seguente form: https://forms.gle/p57GgYgcEBnzrBc5A

Con il patrocinio morale di: CNA Salerno, Confindustria Salerno e Confcooperative Campania. 
Published in EXP Legal

Dal 27 aprile al 2 maggio sarà possibile precompilare, sul sito di Simest S.p.A., nuove richieste di finanziamento grazie alle risorse dell'Unione Europea - NextGenerationEU - a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR), che supporta le Imprese nei processi di internazionalizzazione e di transizione digitale ed ecologica.

Le tipologie di finanziamento sono tre:

• Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale;
• Partecipazione di PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema;
• Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (e-commerce).

Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale

La misura tende a rafforzare la competitività internazionale delle imprese sostenendone la transizione digitale e la transizione ecologica, due direttrici di crescita ormai imprescindibili per il sistema produttivo italiano. Le imprese italiane sono chiamate a investire in tecnologia e a produrre in maniera sostenibile se vogliono continuare competere nel mondo. Questo finanziamento le aiuta a farlo con risorse a tasso agevolato e una quota a fondo perduto. Importo massimo finanziabile: fino a € 300.000, comunque non superiore al 25% dei ricavi medi risultati dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa. Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.

Partecipazione di PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema

Lo strumento rafforza la competitività internazionale delle PMI italiane sostenendone le spese per la partecipazione a un evento promozionale di carattere internazionale, anche virtuale, come fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema. Importo massimo finanziabile: fino a € 150.000, ma comunque non superiore al 15% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio approvato e depositato dall’impresa. Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di pre-ammortamento.

Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce)

Dedicato alle sole PMI italiane, costituite in forma di società di capitali e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi. Importo massimo finanziabile: per una piattaforma propria, fino a € 300.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa; per una piattaforma di terzi (es. Amazon, Alibaba, ecc.), fino a € 200.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa. Importo minimo pari a € 10.000.

Per tutti gli strumenti è possibile richiedere un finanziamento a Tasso Agevolato con una quota a Fondo Perduto fino al 25%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework, e senza necessità di presentare garanzie.

Inoltre, le imprese con sede operativa, da almeno 6 mesi, in una regione del Sud Italia possono richiedere una quota di co-finanziamento a fondo perduto più elevata, fino a un massimo del 40%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework. Alle imprese del Sud Italia è inoltre riservato il 40% della dotazione complessiva del Fondo 394 (Riserva Sud), ossia 480 milioni di euro.

A partire dal 27 aprile l'accesso al portale sarà regolato dal meccanismo di coda; le domande potranno essere definitivamente inviate dal 3 al 10 maggio.

Lo Studio EXP Legal è a disposizione delle imprese per la predisposizione della documentazione necessaria, il caricamento e l’invio della domanda di accesso ai finanziamenti Simest, NextGenerationEU – PNRR.

Published in EXP Legal
Giovedì, 07 Aprile 2022 08:03

Meet US - Roadshow in Italy 2022

COMUNICATO STAMPA
MEET U.S. ROADSHOW: 9-13 Maggio 2022
4 seminari per avvicinare le imprese alle opportunità d’espansione negli USA


Si terrà dal 9 al 13 Maggio 2022 nelle città di Torino, Brescia, Vicenza e Roma, il Meet US Roadshow, evento esclusivo organizzato dalla Camera di Commercio Italiana a Miami (Italy-America Chamber of Commerce Southeast) per presentare alle PMI le opportunità del mercato di una delle aree più dinamiche degli Stati Uniti, quella del Southeast, che comprende stati come: Florida, Georgia e South Carolina.

Lo Studio EXP Legal è tra i partner dell'evento e sarà presente con i propri Professionisti, in qualità di relatori, a tutte le tappe del Roadshow.


L’evento, gratuito e in lingua italiana, presenterà professionisti sia italiani che americani, esperti d’internazionalizzazione ed imprenditori con una conoscenza approfondita del mercato statunitense, che dialogheranno e si confronteranno sui più importanti aspetti strategici e operativi relativi all’espansione su un mercato di grande importanza per l’export italiano come quello degli USA.

Gli Stati Uniti, infatti, dopo Germania e Francia rappresentano il terzo compratore di prodotti italiani per un valore di 61 miliardi di dollari nel 2021.

Diverse le tematiche trattate: le implicazioni legali riguardanti l’apertura di una società negli USA; i contratti di distribuzione; la procedura per ottenere un visto come investitore, la fiscalità delle imprese italiane negli Stati Uniti, gli strumenti di finanziamento agevolato per le imprese e le procedure doganali per l’export di prodotti. Chiuderà ogni evento un networking cocktail per consentire alle imprese partecipanti di prendere contatto diretto con i relatori.

L’evento è organizzato in collaborazione con Unioncamere (Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura – www.unioncamere.it ), con la CCIAA di Torino (www.to.camcom.it), CCIAA di Brescia (www.bs.camcom.it/), Probrixia (www.probrixia.it) azienda speciale della Camera di Commercio di Brescia e con MadeinVicenza azienda speciale per l’internazionalizzazione della CCIAA di Vicenza (www.madeinvicenza.it).

La partecipazione ai seminari è gratuita previa registrazione (riservata a rappresentanti di aziende seriamente interessate ad esportare ed espandere le proprie operazioni negli Stati Uniti). 

Tappe del Roadshow:
  • Lunedì, 9 maggio - Torino
  • Martedì, 10 maggio - Brescia
  • Mercoledì, 11 maggio - Vicenza
  • Venerdì, 13 maggio - Roma
Il programma completo delle 4 tappe ed la scheda di registrazione è disponibile al seguente link.

Cresce l’export italiano negli Stati Uniti

Nel 2021 l’export italiano verso gli USA ha registrato una forte crescita (+23,4%) rispetto al 2020 ed anche rispetto ai livelli pre-pandemici (+6,5% vs. 2019). La performance dell’export italiano è stata superiore rispetto alla media mondiale ed europea ed ha permesso all’Italia di guadagnare una posizione nella classifica dei paesi fornitori degli Stati Uniti. L’Italia si è attestata, infatti, come il 12° paese fornitore degli Stati Uniti, e ha guadagnato leggermente anche in quota di mercato (2,2%), rispetto al 2,1% del 2020. I settori trainanti del nostro export sono stati: Meccanica (+27,2%), Moda e accessori (+58%) e Agroalimentari e bevande (+18,2%). In generale tutti i settori del Made in Italy hanno registrato forti riprese rispetto all’anno precedente, come Semilavorati e componenti (+43,9%) e Arredamento e edilizia (+32%).

Sempre nel 2021 l’Italia ha registrato verso gli Stati Uniti un attivo di bilancia commerciale di ben $39,3 miliardi.

Il Southeast degli Stati Uniti

La Italy-America Chamber of Commerce Southeast ha come circoscrizione di competenza il Sud Est degli Stati Uniti, un’area che comprende sei stati: Florida, Georgia, North Carolina, South Carolina, Alabama e Mississippi. Quest’area, con i suoi 58 milioni di consumatori, genera ogni anno un PIL complessivo di 2.700 miliardi di dollari. Ovvero se fosse un paese, quest’area degli Stati Uniti rappresenterebbe l’ottava economia del mondo. La regione ha come centri principali e motori della sua economia grandi aree metropolitane, in forte espansione negli come Miami, Tampa e Orlando in Florida e Atlanta in Georgia.
Nel Southeast sono presenti circa 330 filiali di aziende italiane.

L’organizzatore dell’evento: Italy-America Chamber of Commerce Southeast

Fondata a Miami nel 1991, la Italy-America Chamber of Commerce Southeast (IACCSE) (www.iaccse.com) è una organizzazione no-profit di diritto statunitense nata da e per le imprese, dedita alla promozione degli scambi commerciali tra l’Italia e gli Stati Uniti. La IACCSE è una delle 74 Camere nel mondo ufficialmente riconosciute dal Governo italiano e fa parte di Assocamerestero, l’Associazione delle Camere di Commercio Italiane all’Estero. La Camera ha sede a Miami, Florida e ha sezioni distaccate nelle città principali della regione: Tampa in Florida, Atlanta in Georgia e Charleston in South Carolina. La IACCSE annovera una base associativa di più di 250 imprese, di origini sia italiane sia americane. Alcuni dei marchi più rappresentativi del “Made in Italy” negli USA sono associati alla IACCSE.


Contatti

Dott.ssa Nora Serrani, Project Manager - Italia
Cell: 349 808 55 85

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Published in EXP Legal
Lo Studio EXP Legal prosegue con gli appuntamenti "Breakfast Meeting" con un evento dedicato interamente allo Stato della Florida.


3 maggio 2022 | ore 9:30 - 11:00
Breakfast Meeting - Focus: Florida

Relatori:
  • Avv. Antonello Corrado, Senior Partner EXP Legal
  • Avv. Stefano Rossi, Senior Partner EXP Legal
  • Emma Cipollari, Deputy Director France & Italy Enterprise Florida

Ospite dell’incontro sarà Emma Cipollari, Deputy Director France & Italy Enterprise Florida, che illustrerà ai partecipanti le principali novità in tema di incentivi agli investimenti messi a disposizione degli investitori stranieri dallo Stato della Florida. Gli altri argomenti oggetto di approfondimento saranno l'analisi dei rapporti commerciali Italia-USA (con focus sulla Florida) e i principali strumenti di finanza agevolata per progetti di export e internazionalizzazione. 

L'evento, in presenza presso lo Studio Legale EXP Legal (Via di Ripetta, 141 - Roma), è destinato ad un massimo di 6 imprese/professionisti (massimo 1 referente per impresa/professionista). 

Per info e conferma della partecipazione si prega di contattare lo Studio all’email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Published in EXP Legal

Il giorno 5 aprile 2022, ore 9:30, lo Studio Legale EXP Legal ospiterà, a Roma, un breakfast meeting durante il quale si discuterà di opportunità di investimento negli Emirati Arabi Uniti per le imprese italiane.

Published in EXP Legal

È da pochi giorni nelle librerie il volume “Contratti internazionali. Manuale teorico-pratico. Principi generali - Tecniche di negoziazione - Tavole di comparazione” (Pacini Giuridica, 2022), scritto dagli Avvocati Giorgio Cherubini, Stefano Rossi e Giancarlo Cherubini, rispettivamente Founding Partner, Senior Associate ed Associate di EXP Legal.

Published in EXP Legal

Il Governo indonesiano sceglie un’azienda italiana per contrastare il Covid-19. Siglato l’accordo di compravendita internazionale per 120.000 sanificatori ambientali (STERICLAIR™).

Published in EXP Legal

Cos'è

Il voucher per l’internazionalizzazione, gestito da Invitalia per conto del MAECI, è rivolto alle micro e piccole imprese (MPI) che vogliono espandersi o consolidarsi sui mercati esteri.

Published in EXP Legal

Autore: Stefano Rossi

I rapporti tra Italia ed Emirati Arabi Uniti (EAU) sono, da molti anni, ottimi sia da un punto vista politico che culturale (grazie anche alla recente apertura ad Abu Dhabi del primo Istituto Italiano di Cultura nell’area del Gulf Cooperation Council – GCC) ma anche dal punto di vista della cooperazione scientifica e delle relazioni commerciali.

Published in EXP Legal
Pagina 1 di 2

Esperti e lungimiranti, pronti ad andare oltre le barriere e le convenzioni, aperti a sperimentare nuovi ambiti professionali, attenti all'Italia e al mondo.

EXP Contacts

  Via di Ripetta, 141
00186 - Roma

 +39 06 6876917

Via Fontana, 22
20122 - Milano

+39 02 30573573

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Linkedin