News

Venerdì, 22 Aprile 2022 09:59

Fondo Impresa Femminile

Prende il via il Fondo Impresa Femminile, l'incentivo del Ministero dello sviluppo economico per le donne che vogliono avviare nuove attività imprenditoriali o rafforzarne di esistenti.

Si tratta di un intervento cardine dell’azione di governo, inserito tra le priorità del PNRR, a cui il Mise ha destinato complessivamente 200 milioni di euro con l’obiettivo di supportare la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili.

A partire da maggio potranno essere presentate le domande per richiedere contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati, secondo il seguente calendario:

  • per l’avvio di nuove imprese femminili o costituite da meno di 12 mesi è procedere alla compilazione delle domande a partire dalle 10.00 del 5 maggio 2022. Per la presentazione vera e propria è è necessario attendere le ore 10.00 del 19 maggio 2022;
  • per lo sviluppo di imprese femminili costituite oltre i 12 mesi, la compilazione delle domande potrà avvenire dalle 10.00 del 24 maggio 2022, mentre la presentazione potrà avvenire a partire dalle 10.00 del 7 giugno 2022.

Il Fondo dispone di 160 milioni di euro di fondi PNRR, che hanno integrato i 40 milioni di euro già stanziati dalla Legge di Bilancio 2021. E' destinato alle imprese femminili (intese come imprese a prevalente partecipazione femminile e lavoratrici autonome) con sede legale e/o operativa situata sul territorio nazionale.


L’avvio di nuove attività imprenditoriali sarà inoltre supportato con azioni dirette ad affiancare le donne nel percorso di formazione, ma anche attraverso servizi di assistenza tecnico-gestionale dell'incentivo. Le agevolazioni saranno concesse a fronte di programmi di investimento nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, commercio e turismo, nonché nella fornitura dei servizi.

Gli sportelli per la presentazione delle domande saranno gestiti da Invitalia per conto del Ministero dello sviluppo economico.

Lo Studio EXP Legal è a disposizione delle imprenditrici per valutare il possesso dei requisiti e predisporre la documentazione necessaria per ottenere gli incentivi. Nel documento allegato, tutti i dettagli della misura e le FAQ pubblicate da Invitalia aggiornate al 22/04/2022.


Published in EXP Legal

Dal 27 aprile al 2 maggio sarà possibile precompilare, sul sito di Simest S.p.A., nuove richieste di finanziamento grazie alle risorse dell'Unione Europea - NextGenerationEU - a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR), che supporta le Imprese nei processi di internazionalizzazione e di transizione digitale ed ecologica.

Le tipologie di finanziamento sono tre:

• Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale;
• Partecipazione di PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema;
• Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (e-commerce).

Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale

La misura tende a rafforzare la competitività internazionale delle imprese sostenendone la transizione digitale e la transizione ecologica, due direttrici di crescita ormai imprescindibili per il sistema produttivo italiano. Le imprese italiane sono chiamate a investire in tecnologia e a produrre in maniera sostenibile se vogliono continuare competere nel mondo. Questo finanziamento le aiuta a farlo con risorse a tasso agevolato e una quota a fondo perduto. Importo massimo finanziabile: fino a € 300.000, comunque non superiore al 25% dei ricavi medi risultati dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa. Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.

Partecipazione di PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema

Lo strumento rafforza la competitività internazionale delle PMI italiane sostenendone le spese per la partecipazione a un evento promozionale di carattere internazionale, anche virtuale, come fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema. Importo massimo finanziabile: fino a € 150.000, ma comunque non superiore al 15% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio approvato e depositato dall’impresa. Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di pre-ammortamento.

Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce)

Dedicato alle sole PMI italiane, costituite in forma di società di capitali e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi. Importo massimo finanziabile: per una piattaforma propria, fino a € 300.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa; per una piattaforma di terzi (es. Amazon, Alibaba, ecc.), fino a € 200.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa. Importo minimo pari a € 10.000.

Per tutti gli strumenti è possibile richiedere un finanziamento a Tasso Agevolato con una quota a Fondo Perduto fino al 25%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework, e senza necessità di presentare garanzie.

Inoltre, le imprese con sede operativa, da almeno 6 mesi, in una regione del Sud Italia possono richiedere una quota di co-finanziamento a fondo perduto più elevata, fino a un massimo del 40%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework. Alle imprese del Sud Italia è inoltre riservato il 40% della dotazione complessiva del Fondo 394 (Riserva Sud), ossia 480 milioni di euro.

A partire dal 27 aprile l'accesso al portale sarà regolato dal meccanismo di coda; le domande potranno essere definitivamente inviate dal 3 al 10 maggio.

Lo Studio EXP Legal è a disposizione delle imprese per la predisposizione della documentazione necessaria, il caricamento e l’invio della domanda di accesso ai finanziamenti Simest, NextGenerationEU – PNRR.

Published in EXP Legal
In data 21/03/2022 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania numero 31 del 21/03/2022 l’Avviso pubblico per il sostegno alle MPMI campane nella realizzazione di progetti trasferimento tecnologico e industrializzazione – POR FESR 2014-2020 Asse 3 OS 3.1 Azione 3.1.1. con dotazione finanziaria pari a € 20.000.000,00.

Obiettivi

In attuazione alla DGR n. 108 del 08.03.2022, con tale Avviso la Regione Campania intende promuovere il finanziamento di progetti di trasferimento tecnologico e industrializzazione promossi da micro, piccole e medie imprese campane, nell’ambito delle Aree di specializzazione della RIS 3 Campania 2014-2020 e relativi alle seguenti attività:
  1. ricerca industriale e sviluppo sperimentale volte alla realizzazione di prototipi, prodotti pilota, test e convalida di prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati;
  2. industrializzazione finalizzata alla valorizzazione economica di risultati di analisi e/o di lavori sperimentali e/o di indagini pianificate svolte da università, centri di ricerca, funzioni R&D di aziende, ricercatori operanti in dette organizzazioni, opportunamente documentati e dimostrabili.

Destinatari

Possono presentare domanda per l’accesso alle agevolazioni previste dal predetto Avviso le Piccole e Medie imprese che siano regolarmente iscritte:
  • nei casi previsti dalla legge, nel registro delle imprese della CCIAA territorialmente competente (nell’ipotesi in cui non si disponga ancora di una sede operativa attiva in Campania, tale iscrizione dovrà avvenire entro la data di presentazione della prima richiesta di pagamento);
  • al REA – Repertorio delle Notizie Economiche e Amministrative presso le CCIAA nel caso di esercenti tutte le attività economiche e professionali la cui denuncia alla Camera di Commercio sia prevista dalle norme vigenti (purché non obbligati all’iscrizione in albi tenuti da ordini o collegi professionali);
  • all’Albo delle società cooperative di cui al D.M. 23 giugno 2004, nel caso di società cooperative o Consorzi di cooperative;
  • avere sede o unità produttiva locale destinataria dell’intervento nel territorio regionale. Per le imprese prive di sede o unità operativa attiva in Campania al momento della partecipazione al presente Avviso, le stesse devono impegnarsi a possedere detto requisito al momento del primo pagamento dell’aiuto concesso.

Intensità di aiuto


I progetti prevedono spese e costi ammissibili non inferiori a € 400.000,00 e non superiori a € 2.000.000,00 e una durata, a partire dalla data di notifica del provvedimento di concessione, non superiore a 12 mesi.


L’intensità di aiuto per ciascun beneficiario non supera:
  • per la ricerca industriale, il 60% dei costi ammissibili per le medie imprese e il 70% dei costi ammissibili per le piccole imprese;
  • per lo sviluppo sperimentale, il 35% dei costi ammissibili per le medie imprese e il 45% dei costi ammissibili per le piccole imprese.
  • per le attività di industrializzazione è pari a 50% per le medie imprese e 60% per le micro e piccole imprese.

Modalità di presentazione della domanda


Le domande di agevolazione potranno essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 30° giorno dalla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania. 

I progetti saranno sottoposti ad una fase istruttoria e una fase di valutazione, a seguito della quale si procederà alla concessione del contributo che avverrà sulla base della posizione assunta dalle iniziative nella graduatoria, stilata in slot di 15 minuti, seguendo l’ordine decrescente di punteggio fino all’esaurimento dei fondi disponibili. Ciascun proponente può presentare una sola istanza a valere sul Bando in commento. 

Lo Studio EXP Legal è a disposizione delle MPMI campane per la valutazione dei requisiti di partecipazione al Bando e l'assistenza necessaria alla presentazione delle domande di agevolazione.

Published in EXP Legal

Cos'è

Il voucher per l’internazionalizzazione, gestito da Invitalia per conto del MAECI, è rivolto alle micro e piccole imprese (MPI) che vogliono espandersi o consolidarsi sui mercati esteri.

Published in EXP Legal

Autore: Stefano Rossi

Simest, società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, eroga finanziamenti alle imprese intenzionate a sviluppare il proprio business all’estero. Dal 17 settembre, parte dei finanziamenti potrà essere anche a fondo perduto, fino ad un massimo del 50%.

Published in EXP Legal

Autore: Dott. Simone Maria d'Arcangelo

Decreto Rilancio – Contributi alle imprese e schema dei principali punti della manovra

In attesa della pubblicazione del testo definitivo, di seguito riportiamo le novità oggetto della bozza del cd. Decreto Rilancio, un testo che risolve anche la complessa questione della regolarizzazione dei lavoratori impiegati nei campi e del lavoro domestico, introduce incentivi alla mobilità alternativa con i bonus per l'acquisto di biciclette e i tanto attesi contributi a fondo perduto per le imprese.

Published in EXP Legal

Invitalia ha attivato #Curaitalia Incentivi, una misura che sostiene la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale per il contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19. 

Published in EXP Legal

La Regione Liguria, con DGR n. 197 del 11 marzo 2020, ha approvato le modalità per la costituzione di un Fondo di Garanzia denominato “Fondo di Garanzia Emergenza Covid-19” a favore di micro e piccole imprese, a supporto di “Interventi volti al superamento dell’Emergenza Covid-19” con sostegno finanziario del circolante consistenti alternativamente in:

Published in EXP Legal

La Regione Lazio intende promuovere una nuova misura a sostegno delle imprese e dei lavoratori nel quadro delle più generali iniziative attivate nell’attuale fase di emergenza epidemologica da COVID-19 (coronavirus), al fine di permettere di proseguire nel massimo dell’efficienza e dell’efficacia, l’attività produttiva aziendale.

Published in EXP Legal

Autore: Stefano Rossi

L’obiettivo della Regione Lazio è sempre più quello di rafforzare la competitività del sistema produttivo del territorio mediante la concessione di contributi per Progetti di internazionalizzazione “Piani di Investimento per l’Export” (PIE) realizzati da Micro e PMI, in forma singola e aggregata, che siano rappresentative dei comparti e settori regionali.

Published in EXP Legal

Esperti e lungimiranti, pronti ad andare oltre le barriere e le convenzioni, aperti a sperimentare nuovi ambiti professionali, attenti all'Italia e al mondo.

EXP Contacts

  Via di Ripetta, 141
00186 - Roma

 +39 06 6876917

Via Fontana, 22
20122 - Milano

+39 02 30573573

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Linkedin