News

Regione Lazio: Contributi a fondo perduto per lo Smart Working

Mar 13 2020

La Regione Lazio intende promuovere una nuova misura a sostegno delle imprese e dei lavoratori nel quadro delle più generali iniziative attivate nell’attuale fase di emergenza epidemologica da COVID-19 (coronavirus), al fine di permettere di proseguire nel massimo dell’efficienza e dell’efficacia, l’attività produttiva aziendale.

Si tratta nello specifico di sostenere l’adozione di modelli innovativi di organizzazione del lavoro, attraverso lo sviluppo di piani aziendali e l’adozione di adeguata strumentazione informatica, per adottare strumenti di lavoro agile ovvero di “Smart Working”.

L'avviso, pubblicato l’11 marzo 2020, prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto a imprese e titolari di Partita IVA per la fruizione di:

  • AZIONE A: servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di Smart Working con relativo accordo aziendale o regolamento aziendale approvato e pubblicizzato nella bacheca e nella intranet aziendale. Nello specifico, le attività comprendono:
    • Attività preliminari all’adozione del piano di Smart Working;
    • Attività di formazione rivolta dal personale destinatario dello Smart Working;
    • Avvio e monitoraggio di un progetto pilota.
  • AZIONE B: acquisto di “strumenti tecnologici” funzionali all’attuazione del piano di Smart Working. Le spese ammissibili dovranno essere inerenti esclusivamente alle seguenti voci:
    • Componenti hardware, nello specifico:
      • Notebook (i.e. computer portatile);
      • Smartphone:
      • Accessori.
    • Componenti software funzionali allo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità Smart Working.


Soggetti beneficiari

Possono partecipare al bando tutti i soggetti che esercitano attività economica aventi sede operativa o di esercizio ubicata nella Regione Lazio.


Tipologia di interventi ammissibili

Spese dirette del personale, relative alle seguenti voci:

  • Risorse umane interne (ad esempio, docenti, co-docenti, tutor, personale amministrativo e ausiliario, progettista);
  • Risorse umane esterne (ad esempio, docenti, co-docenti tutor, personale amministrativo e ausiliario, progettista).

A copertura degli ulteriori costi ammissibili sostenuti per l’attuazione del progetto è riconosciuto un tasso forfettario pari al 40% delle spese dirette del personale rendicontate e ritenute ammissibili a seguito dei controlli effettuati dalla Regione Lazio.


Entità, forma ed erogazione dell'agevolazione

L’importo complessivamente stanziato è di 2.000.000,00 di euro. L’erogazione del contributo a fondo perduto avverrà in due tranche:

  • acconto, pari al 60% del finanziamento, in seguito all’avvio delle attività, previo ricevimento della dichiarazione di inizio attività, della fattura e della fidejussione;
  • saldo, fino al restante 40% del finanziamento, dopo la verifica del rendiconto, sempre previo ricevimento di fattura.

Per l’erogazione del saldo il soggetto attuatore è tenuto a trasmettere un rendiconto.

L’agevolazione si configura come aiuto di stato per i soggetti beneficiari ed è quindi riconosciuta ai sensi del Reg. (UE) n. 1407/2013 nei limiti previsti per gli altri aiuti di importanza minore “de minimis”.


Scadenza

La domanda può essere presentata fino ad esaurimento delle risorse.

Lo Studio EXP Legal è a disposizione delle imprese per valutare il possesso dei requisiti di accesso al Bando e per la predisposizione della documentazione di partecipazione.

Esperti e lungimiranti, pronti ad andare oltre le barriere e le convenzioni, aperti a sperimentare nuovi ambiti professionali, attenti all'Italia e al mondo.

EXP Contacts

  Via di Ripetta, 141
00186 - Roma

 +39 06 6876917

Via Freguglia, 10
20122 - Milano

+39 02 30573573

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Linkedin

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

EXP Legal garantisce la continuità dei propri servizi

Nell’esprimere la massima riconoscenza per tutti coloro che stanno dedicando tutte le loro energie per assistere chi è colpito dal COVID-19 e la solidarietà per chi ne sta subendo, in qualunque modo, le conseguenze, EXP Legal desidera rassicurare i propri clienti e partner che le attività dello Studio continueranno senza interruzione, nel massimo rispetto delle misure indicate dalle autorità competenti.

Lo Studio ha messo in atto tutte le misure precauzionali necessarie per consentire ai professionisti e allo staff di operare in regime di smart working (anche grazie all’ausilio di piattaforme di messaggistica istantanea e VoIP come Skype e Zoom) ed è quindi in grado di rispettare le esigenze di tutti i clienti.

Nell’attesa e con l’augurio che questa fase critica per l’Italia termini quanto prima, le nostre attività di assistenza e consulenza legale continuano ad essere erogate secondo i nostri migliori standard.

Restiamo a Vostra completa disposizione per ogni necessità e Vi inviamo i nostri migliori saluti.

#andratuttobene

EXP Legal

CHIUDI